top of page

L'importanza del contatto pelle a pelle dopo il parto

Si sente molto parlare di contatto pelle a pelle dopo il parto, o skin to skin (in inglese), ma in che cosa consiste questa procedura e perché è così importante tanto da essere raccomandata da tutte le Linee Guida internazionali?

Questa tecnica prevede il contatto precoce tra madre e neonato subito dopo il parto, per cui il neonato viene posto nudo sul petto della madre senza che vi siano vestiti, telini, coperte fra i due.


Sono ormai innumerevoli gli studi scientifici che supportano questa pratica: il contatto fisico precoce non solo favorisce il legame emotivo tra mamma e bambino, ma ha anche dei risvolti clinici e fisiologici importantissimi.

Il meccanismo di termoregolazione del neonato dopo la nascita è ancora immaturo: il contatto pelle a pelle favorisce un miglior mantenimento della temperatura corporea e permette al neonato di non disperdere troppo calore, prevenendo così la perdita di preziose riserve di grasso bruno.

Gli studi dimostrano, inoltre, che i neonati che hanno avuto la possibilità di stare subito dopo la nascita a contatto diretto con la mamma, hanno livelli di glucosio più alti, una riduzione degli ormoni dello stress (come il cortisolo), un più rapido ritorno alla normalità dell'equilibrio acido-base, un miglior controllo della frequenza cardiaca e respiratoria e una riduzione notevole del pianto.


Lo skin to skin si è dimostrato efficace anche per la salute intestinale del neonato: dopo il parto, infatti, il microbioma della mamma colonizza con batteri "buoni" l'apparato digerente del bambino contribuendo così al miglioramento del suo sistema immunitario.


I benefici di questa pratica sono notevoli anche sulla relazione madre-bambino ma anche per la mamma stessa. Il contatto pelle a pelle favorisce il rilascio di ossitocina che migliora lo sviluppo cerebrale del neonato, favorisce la gestione ottimale dello stress e della fatica dopo la nascita ma, soprattutto, facilita il legame e l'attaccamento della diade mamma-bambino. L'ossitocina, a sua volta, comporta per la mamma la riduzione del rischio di emorragia post-partum e favorisce l'involuzione uterina.

Ma soprattutto, non meno importante, il contatto fisico così precoce favorisce l'avvio dell'allattamento e la produzione degli ormoni coinvolti nell'allattamento come ossitocina e prolattina: gli studi, ma anche la pratica clinica stessa, ci dimostra che il neonato, se lasciato tranquillo sul petto o sull'addome della mamma, è in grado di trovare il seno guidato dal suo stesso istinto. (Breast crawl è la parola inglese che indica la capacità del neonato di scalare l'addome e il petto materno per raggiungere il seno autonomamente).


Secondo le raccomandazioni Unicef, "alle mamme che hanno avuto un parto vaginale o un taglio cesareo elettivo con anestesia locoregionale viene dato il figlio subito dopo la nascita perché lo possano tenere, a contatto diretto pelle a pelle, e vengono sostenute nel proseguimento di questo contatto col bambino per almeno un’ora senza interruzioni, a meno che non ci siano motivi medici per ritardare o interrompere il contatto. I controlli e le procedure di routine sui neonati possono essere eseguiti mentre madre e bambino sono in contatto pelle a pelle oppure rinviati. Durante questo primo contatto, tutte le madri vengono aiutate a riconoscere i segnali che indicano che il neonato è pronto a poppare e viene offerto loro aiuto, se necessario."


Amore, legame, calore, odore, nutrizione, accudimento: il primo contatto pelle a pelle racchiude tutto questo e anche di più, è legato al benessere, anche a lungo termine, di mamma e bambino, è garanzia di salute futura, è un momento ricco di emozioni in cui madre e neonato si ri-conoscono per la prima volta, si guardano, si annusano e si innamorano dando vita ad un legame profondo.

Per il neonato, che si trova improvvisamente immerso in una realtà che non conosce, dove ci sono luci, rumori e stimoli forti e non più ovattati come all'interno dall'utero, la pelle della madre è un posto caldo e sicuro su cui abbandonarsi piacevolmente.


Vi lascio il link ad un breve video https://www.youtube.com/watch?v=0KVAOUILFq0&list=RD0KVAOUILFq0&start_radio=1 così potrete meravigliarvi come me di fronte alla straordinaria competenza di un cucciolo d'uomo nei primi istanti di vita. Buona visione!


Ostetrica Arianna



50 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

コメント


Post: Blog2 Post
bottom of page